Οἱ μὲν ἰππήων στρότον οἰ δὲ πέσδων
οἰ δὲ νάων φαῖσ' ἐπ[ὶ] γᾶν μέλαι[ν]αν
ἔ]μμεναι κάλλιστον, ἔγω δὲ κῆν' ὄτ

τω τις ἔραται.


C'è chi dice sia un esercito di cavalieri,
c'è chi dice sia un esercito di fanti,
c'è chi dice sia una flotta di navi sulla nera terra
la cosa più bella, io invece dico
che è ciò che si ama.
 
(Saffo – Trad. A. D’Andria)

 

LA FINE DEL MIO SOGNO EUROPEO

Giorno 1 – Partenza

Non avevo mai visto Malpensa così spettrale e deserta, interi settori dell'aeroporto sono chiusi con l'ingresso sbarrato. Alla partenza siamo pochi, tutti muniti di documenti sanitari, dichiarazioni per il Governo greco, autocertificazioni per le autorità italiane, e mascherine: una trentina di greci che tornano a casa, qualche studentessa con gli occhiali alla moda, un hipster con l'aria da fotografo freelance, un paio di imprenditori, immancabilmente veneti. Aleggia ovunque profumo di igienizzante.
In volo basta un pacchettino di biscotti Papadopoulou e si è già in Grecia. Dal mio posto finestrino scorgo le isolette della Croazia illuminate dal sole, in un cielo di nuvolette pannose.

Leggi tutto...

2 dicembre, Mitilene (Lesbo)
Stamattina è arrivata la notizia di un naufragio nella zona di Palios, una barca con 32 persone a bordo provenienti dalla Somalia si è ribaltata.
Ci sono in corso le operazioni di recupero della Guardia Costiera, pare che in 30 siano stati salvati, mentre due corpi sono ancora dispersi.
A sera, è stato ritrovato il corpo di una giovane donna somala, l’altro ancora no.
Stasera sono andata a passeggiare sul lungomare di Mitilini, c’è un po’ di vento e ho bisogno di silenzio, le storie che arrivano dal campo profughi di Kara Tepe e le continue violenze che i richiedenti asilo subiscono qui sono forti e faccio fatica a digerirle.
Ho in testa il corpo della donna somala, ritrovato senza vita, morta mentre cercava di attraversare questo pezzo di mare dalla Turchia all’Europa.

Leggi tutto...

Dal 24 al 30 ottobre si è celebrata in tutto il mondo la Settimana internazionale per il Disarmo, indetta nel 1978 delle Nazioni Unite. La Comunità Papa Giovanni XXIII ha proposto, la sera del 21 di fronte alla base Del Din (Vicenza), un momento di riflessione e preghiera per la pace.
Ha portato la propria testimonianza Silvia, volontaria di Operazione Colomba che, da oltre 6 anni, accompagna e sostiene la resistenza nonviolenta della Comunità di Pace di San José de Apartadó, in Colombia. Riportiamo di seguito il suo intervento.

Mi chiamo Silvia, sono vicentina.
Parto nel 2011 per la Colombia per la prima volta.
Esperienza breve, due mesetti.
Parto nel 2012 per il Cile, progetto “Caschi Bianchi”, Servizio Civile all’estero con Apg23.
Esperienza più lunga questa che mi porta a condividere la quotidianità con bambini e bambine, ragazzi e ragazze vulnerabili, in stato di abbandono, poveri, vittime di violenza e abitanti in quartieri dove le armi e la droga dettano le regole.
Un anno con loro.
Io italiana in Cile, quella lunga striscia di terra sudamericana, Paese bellissimo e ricchissimo ma con una disuguaglianza esasperata creata dal modello economico neoliberale.
Non avevo nulla da portare in Cile.
Valigia vuota.

Leggi tutto...


Oggi, 4 novembre alle 18.00, nell'ambito di l'Antibarbarie una conferenza dal titolo "Per la Pace e la sicurezza: investire sui Corpi Civili di Pace e sul Servizio Civile". Durante la conferenza l'intervento di Giulia e la testimonianza di Silvia volontarie di Operazione Colomba.
Silvia racconterà della presenza di OperazioneColomba in Colombia a protezione della Comunità di Pace di San Josè de Apartaò.
In diretta Facebook sulla nostra pagina.

SEGUI LA DIRETTA FACEBOOK QUI

 

Leggi tutto...

 
Volontari di Operazione Colomba e missionari della Comunità Papa Giovanni XXIII sono stati alcuni giorni a Lesbo (Grecia) per condividere e approfondire la situazione sull'isola, peggiorata ulteriormente dopo l'incendio del campo di Moria. I richiedenti asilo sono entrati in un nuovo campo dove, però, mancano ancora infrastrutture indispensabili come fonti d'acqua sufficienti, bagni e molto altro.