CAMPAGNA

Sostieni
Operazione Colomba

Adotta un volontario

DOCUMENTARIO

TOMORROW'S LAND
"How we decided to tear down the invisible wall"

Segui il calendario delle proiezioni o visita la pagina Facebook

BLOG


PALESTINA/ISRAELE

REPORT

TERRA RUBATA
La politica israeliana di insediamento in Cisgiordania

C/S: Tre ordini di demolizione consegnati al villaggio palestinese di Al Mufaqarah PDF Stampa E-mail
Giovedì 19 Luglio 2012 01:00

Comunicato Stampa
Tre ordini di demolizione consegnati al villaggio palestinese di Al Mufaqarah, nelle colline a Sud di Hebron

At-Tuwani – Colline a sud di Hebron - Il 16 luglio 2012, alle ore 13.30 circa, il DCO (District Coordination Office: la sezione dell'esercito israeliano che si occupa dell'amministrazione civile dei Territori Palestinesi Occupati), accompagnato da una camionetta dell'esercito israeliano, ha consegnato tre ordini di demolizione ad altrettante strutture nel villaggio di Al Mufaqarah.

Nello specifico si tratta di una casa, in cui vive una famiglia composta da undici persone, e due tende, di cui una costruita su fondamenta di mattoni.
Tali provvedimenti si ricollegano ad altri precedenti: il 10 giugno, infatti, sono stati emanati ordini di fermo dei lavori che coinvolgono le stesse strutture, peraltro utilizzate a fini abitativi.

In base a quanto riportato negli ordini in questione, i proprietari hanno tre giorni di tempo per abbattere autonomamente le costruzioni, in caso contrario l'autorità israeliana provvederà alla loro demolizione.

Una delle strutture coinvolte è stata costruita durante la campagna “ Al Mufaqarah R-Exist”, volta alla costruzione di case di mattoni per affermare il diritto del villaggio (sistematicamente minacciato da politiche di evacuazione) a continuare ad esistere sulla propria terra.
Una delle due tende è stata utilizzata durante la campagna per ospitare le delegazioni internazionali in visita e per il campo estivo tenutosi al villaggio a cui hanno partecipato anche i bambini provenienti dai villaggi limitrofi (At-Tuwani, Jawwaya, Maghayir Al Abeed e Tuba).

L'autorità israeliana continua a perpetrare una politica di restrizioni, chiusura, demolizioni, evacuazioni e soprusi che unita alle continue violenze da parte dei coloni presenti nell'area, nega di fatto i diritti dei palestinesi, ostacolando la possibilità di vivere nei propri villaggi, coltivare le proprie terre e impedendo lo sviluppo delle comunità locali.

Gli ordini di demolizione sono stati consegnati due giorni dopo il Quinto Festival Annuale della Resistenza Popolare Nonviolenta delle Colline a sud di Hebron tenutosi proprio ad Al Mufaqarah con lo scopo di celebrare l'impegno che gli abitanti di tutta l'area portano avanti attraverso azioni di resistenza nonviolenta per difendere la propria vita e le proprie terre.

Operazione Colomba mantiene una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell'area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto:  http://snipurl.com/24cbzog

Per informazioni:
Operazione Colomba, +972 54 99 25 773



[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell'Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]
 
 
Joomla Templates: by JoomlaShack