La strada per il mare Stampa
Domenica 30 Agosto 2015 18:00

Palestina/Israele

Estate, è tempo di vacanza. Anche nelle colline a sud di Hebron c’è voglia di mare. Nella mattinata di un caldo 28 agosto, un gruppo di circa 40 persone, tra donne e bambini, è partito dal villaggio di At-Tuwani alla volta del mare. Un mare che non è semplice da raggiungere, perché quando sei palestinese la tua libertà di movimento non è mai scontata. Al checkpoint per entrare in Israele, le donne e i bambini hanno subito controlli lunghi e umilianti.

Rashid, 9 anni,  si è ritrovato da solo ad essere interrogato. La sua mamma non ha potuto fare nulla e al piccolo è stata negata la possibilità di andare al mare.
Ma tutto ciò non è bastato a scoraggiare queste donne. Molte di loro non avevano mai avuto la possibilità di vedere il mare ma, nonostante i soprusi dell’occupazione israeliana, hanno potuto vivere una giornata di spensieratezza.