Operation Dove - English Operazione Colomba - Espanol

FORMAZIONE

27 NOV - 1 DIC '17
Rimini

Bando Formazione
Modulo di partecipazione

REPORT

Le attività dei volontari:
OTTOBRE 2017

LINKS




Servizio Obiezione e Pace - APG23
Servizio Obiezione e Pace

Antenne di Pace

 

CAMPAGNA DI TESSERAMENTO 2018

Molto più di una semplice tessera in tasca, cosa aspetti? Clicca qui

Due, Uno o Tre (Kosovo)?
Sabato 17 Novembre 2007 15:01

Un volontario di rientro dal Kossovo
http://www.aldosoligno.com/aldo%20soligno/Due,%20Uno%20o%20Tre%20%28Kosovo%29.html

 
Tornate pure quando volete…
Mercoledì 07 Novembre 2007 13:10

Diario dal Kossovo

Nella città di Peja/Peć in questi giorni si respira un’aria di festa, il corso del centro è affollato di persone e sembra quasi che le tensioni siano solo un lontano ricordo. La popolazione albanese di religione islamica celebra infatti, dal venerdì alla domenica, la festività del “piccolo Bajram”(parola di origine turca), che sancisce la fine del periodo del Ramadan. Per tre giorni quindi, la tradizione vuole che le abitazioni delle famiglie musulmane siano aperte alle visite di amici e parenti, in modo tale da poter così celebrare all’interno delle proprie mura domestiche questa festività. Questa ricorrenza ha una origine molto antica legata alla dominazione dell’ impero ottomano, il quale esercitò il proprio potere su questa regione per ben cinque secoli a partire dal 1389, anno della battaglia di Kossovo Polje.

Leggi tutto...
 
Motore di libertà
Mercoledì 31 Ottobre 2007 02:55

Diario dal Kossovo

Goraždevac è un piccolo villaggio abitato da circa 800 serbi che prende forma dalla strada che lo attraversa essendosi sviluppato, come spesso avviene nei piccoli centri rurali, ai lati della strada stessa. Alle due estremità del villaggio si trovano 2 check point presidiati dai militari (i presidi sono gestiti a turno dal contingente italiano, da quello sloveno, da quello rumeno e da quello ungherese), che delimitano così l’area nella quale vivono i serbi da quella circostante abitata esclusivamente dalla popolazione albanese. Per un italiano, abituato a spostarsi liberamente all’interno del proprio paese, l’impatto con una realtà nella quale i tempi vengono scanditi dalla presenza e dai controlli dei militari sui mezzi di trasporto in entrata e in uscita dal villaggio è forte e disorientante.

Leggi tutto...
 
Training nonviolento a Tuwani
Domenica 28 Ottobre 2007 18:37

Tuwani, 14 ottobre 2007

Si è svolto a Tuwani domenica 14 ottobre 2007 il sesto ed ultimo degli incontri sulla nonviolenza e riconciliazione, finanziati dal fondo Partnership for Peace dell’Unione Europea,.

Gli ospiti della giornata erano Peter Hammerle e sua moglie Garlinde, entrambi austriaci. Due persone molto semplici ed umili, hanno voluto conoscere i villaggi, le persone, i problemi e le potenzialità della zona, prima di mettersi in cattedra e parlare di nonviolenza.

Leggi tutto...
 
Attività con il gruppo giovani di Minakulu St. Thomas
Domenica 28 Ottobre 2007 03:08

Durante il primo anno di permanenza dell’Operazione Colomba nel campo profughi di Minakulu, i volontari hanno instaurato una relazione con il “gruppo giovani” presente nel campo. Questo gruppo è formato da circa 20 ragazzi e ragazze dai 17 ai 27 anni che si ritrovano settimanalmente per preparare i canti della messa domenicale, per chiacchierare e portare avanti piccole iniziative all’interno del campo, come le rappresentazioni teatrali con i bambini.

Leggi tutto...
 
Appello per salvare la comunità palestinese di Susiya
Lunedì 09 Luglio 2007 17:47

 Il 6 giugno 2007 si è tenuta l’ultima udienza alla Corte suprema israeliana sull’appello dei residenti palestinesi di Susiya ed ora si è in attesa della sentenza definitiva.

Susiya è una comunità palestinese nella parte meridionale della Cisgiordania. L’appello, presentato alla Corte nel 2001 (numero 7530/01), chiedeva di fermare la distruzione sistematica delle case palestinesi.

Gli abitanti di Susiya oggi sono estremamente preoccupati. La preoccupazione è legata al fatto che la Corte sembra aver accettato le argomentazioni del governo israeliano che definisce i residenti di Susiya occupanti abusivi, anche se proprietari legali della terra.

Evacuati ripetutamente dall’esercito israeliano, gli abitanti di Susiya sono sempre ritornati ricostruendo senza “permesso” le loro case, che nel frattempo erano state demolite.

Scarica e diffondi, firma la petizione e clicca qui per saperne di più

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 Succ. > Fine >>

Pagina 198 di 207
 
Joomla 1.5 Templates: from JoomlaShack.com