Operation Dove - English Operazione Colomba - Espanol

FORMAZIONE

20-28 OTTOBRE '17
Rimini

Bando Formazione
Modulo di partecipazione

REPORT

Le attività dei volontari:
AGOSTO 2017

LINKS




Servizio Obiezione e Pace - APG23
Servizio Obiezione e Pace

Antenne di Pace

 

Devolvi il tuo 5x1000

CAMPAGNA

Sostieni
Operazione Colomba

Adotta un volontario

BLOGS


PALESTINA/ISRAELE


ALBANIA 2016:
LA RICONCILIAZIONE
SI REALIZZA INSIEME!

CAMPAGNE



Immagina
Venerdì 03 Agosto 2007 01:33
Diario dal Nord Uganda

Quest’Africa offre molto più di quanto io possa dare. Non mi sento particolarmente utile. Ma mi sento particolarmente parte di questo mondo. Quest’Africa mi risveglia, mi risveglia per ciò che ci riguarda come occidentali, occidentalizzati e un po’ depressi e demotivati. Forse ciò di cui la nostra civiltà non si sta rendendo conto è il conflitto tra il sistema che abbiamo creato e i reali bisogni umani che esso dovrebbe risolvere. Quest’Africa rende chiare e visibili le reali necessità dell’uomo.
Penso a me, alle domande sul futuro che continuo a pormi, al supremo e legittimo bisogno di significato, che spesso mettiamo a tacere. Il filosofo francese Jacques Ellul scrive: “non è affatto l’età della violenza; è l’età della consapevolezza della violenza”. 
Leggi tutto...
 
"Pensieri sparsi tra il senso e la storia"
Lunedì 09 Luglio 2007 04:27

Diario dal Nord Uganda 

 Più le settimane passano e più vorrei saper rispondere in modo chiaro e univoco ai miei perchè. E qua tutto ti pone di fronte ad un perchè, ogni differenza e ogni osservazione a cui non ero abituata. Tutto ti impone di interrogarti. Ma più vado a fondo e più i fili li vedo fitti e intrecciati. E spesso provo a seguirne uno con il pensiero e mi rendo conto che o ho perso la strada o c’è qualche gatto che si morde la coda o che tutti siamo causa e conseguenza di qualcosa. Ed è complesso riuscire a lasciarsi vivere profondamente dalle differenze, farne parte per poterle comprendere, ma non abituarsi, non perdere la capacità di porsi domande, tenere la propria capacità critica sul confine sottile tra ragione ed emozione.

Leggi tutto...
 
"Bambini..."
Lunedì 09 Luglio 2007 04:22

Diario dal Nord Uganda

Quante storie si potrebbero raccontare  di bimbi, di grida di gioia, di sorrisi aperti come un raggio di sole che solo i bambini sanno regalare.
Quante storie si potrebbero cantare per raccontare di giochi spensierati, di passeggiate tra la gente, di gelati freschi che lasciano tracce buffe sui loro visi;
quante parole sulle loro piccole mani che quando sfiorano o stringono quelle di un grande, commuovono per dolcezza e riportano tutto alla dimensione giusta , quella del cuore.
Quante storie si potrebbero narrare di lacrimoni asciugati con amore dalla mamma ad ogni caduta, ad ogni delusione o ferita.

Leggi tutto...
 
"Palestina cara Palestina"
Venerdì 06 Luglio 2007 11:58

Palestina

Palestina cara Palestina.
Posso solo immaginare quali notizie vi arrivino in Italia, sul conflitto quaggiù. Che figura stiano facendo i palestinesi: non solo sono terroristi, non solo ricevono un sacco di aiuti umanitari, ma si mettono pure a spararsi addosso... come se la situazione non fosse già grave. Forse questi arabi non sono proprio capaci di creare una democrazia decente, conoscono solo il linguaggio della corruzione e della forza.
Cosa vediamo noi? Ecco, vediamo due popoli vittime della propaganda.

Leggi tutto...
 
"Oggi ho conosciuto Vido"
Venerdì 06 Luglio 2007 11:16

Diario dal Kossovo 

Sono stato volontario dell’Operazione Colomba, sono stato in Kossovo dal 12 aprile al 12 giugno 2007 dopo avere frequentato il corso “Operatori di Pace in aree di conflitto” patrocinato dall’IRECOOP e dalla regione Emilia-Romagna su iniziativa della Comunità Papa Giovanni XXIII.
Cercando di parlare della mia esperienza ho riletto le pagine scritte in due mesi di permanenza, lasciando raccontare il mio vissuto personale agli incontri che ho fatto e alle sensazioni che ho provato in un luogo a due ore di aereo da Verona.


Martedì 1 maggio 2007
Oggi ho conosciuto Vido.
Sotto l’acquazzone andiamo a casa sua. Elena scende dalla macchina  e infila la mano tra il portone e il muro, tirando qualcosa. Dopo scopro che il filo tirato è il “campanello”, arriva fino in casa dove fa suonare un campanaccio per le mucche. Vido mi spiega poi la convenienza di avere un campanello per gli amici e nessuno per chi ha cattive intenzioni: “Chi è mio amico sa come chiamarmi, chi mi vuole fare del male non trova il campanello”. Il portone in ferro è crivellato da colpi di kalashnikov.

Leggi tutto...
 
"Non è semplice questa realtà, anzi, è assurda"
Mercoledì 27 Giugno 2007 14:38

Diario dal Kossovo

 E' assurda perché non ha senso, perché non ha senso quello che succede qui, quello che devono vivere queste persone. Questa non è una sofferenza dovuta alla fame, alle malattie o alle bombe che piovono dal cielo. Non è dovuta a qualcosa più grande di loro, a qualcosa che non possono controllare, e' dovuta a loro stessi.
E' dalla loro testa che viene questa sofferenza, o meglio dai loro ricordi.
Non è facile riuscire a capire quello che succede qui, così mi sono limitato a descrivere ciò che ho visto nel modo che mi riesce meglio, con la fotografia.
La mia difficoltà più grande qui è capire qual è il motivo per cui sono qui e perché insieme a me ci sono tutti questi volontari, questi gipponi bianchi con la scritta UN e perché ci debbano essere un check-point all'entrata ed uno all'uscita di questo villaggio di 800 anime.
Mi chiedo perché ogni volta che nomino la città qui vicino devo sempre fare attenzione a chiamarla Peja o Péc in base a chi ho di fronte o perché per lo stesso caffé che mi viene porto una volta rispondo "hvala" e una "faleminderit".

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 Succ. > Fine >>

Pagina 195 di 202
 
Joomla Templates: by JoomlaShack