Operazione Colomba • Photogallery (ultimi album) http://www.operazionecolomba.it/galleries it-IT Tue, 26 Jul 2016 01:05:24 +0200 Tue, 26 Jul 2016 01:05:24 +0200 http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss ZenPhoto RSS Generator 2016-07-20 Colono israeliano sradica dieci ulivi palestinesi (2 nuove immagini) 2016-07-20 Colono israeliano sradica dieci ulivi palestinesi

2016-07-20 Colono israeliano sradica dieci ulivi palestinesi (2 nuove immagini)

Colono israeliano sradica dieci ulivi palestinesi vicino all’avamposto illegale di Avigayil La mattina del 20 luglio i volontari di Operazione Colomba si sono recati nei pressi dell’avamposto israeliano illegale di Avigayil dove, secondo i testimoni presenti sul posto, un colono israeliano aveva sradicato dieci ulivi mentre i proprietari palestinesi stavano lavorando la loro terra di fianco all’avamposto. Durante la mattinata gli ufficiali della DCO e i soldati israeliani hanno monitorato l’area per impedire altre violenze da parte dei coloni contro i lavoratori palestinesi e le loro proprietà. La polizia israeliana è arrivata sul luogo solo due ore dopo l’incidente. Le terre palestinesi che circondano le colonie e gli avamposti israeliani sono obiettivo dell’espansione degli insediamenti e di conseguenza sono negate ai legittimi proprietari palestinesi. Anche quando le forze israeliane riconoscono questo diritto ai palestinesi, questi non possono avere libero accesso alle proprie terre a causa della violenza dei coloni.]]>
2016-07-20 Colono israeliano sradica dieci ulivi palestinesi Fri, 22 Jul 2016 10:21:42 +0200
2016.07.12 manifestazione: dai un calcio simbolico alla vendetta (1 nuova immagine) 2016.07.12 manifestazione: dai un calcio simbolico alla vendetta

2016.07.12 manifestazione: dai un calcio simbolico alla vendetta (1 nuova immagine)

Il 12 luglio i volontari di Operazione Colomba hanno invitato tutti passanti del centro di Scutari a partecipare alla consueta Manifestazione mensile sul tema della lotta alla vendetta di sangue. Sull’onda della recente competizione calcistica Euro 2016, ai passanti è stato chiesto di non restare in panchina, ma di alzarsi e dare un calcio simbolico alla vendetta. A chi ha fatto rete è stato regalato un piccolo pallone d’oro della Riconciliazione.]]>
2016.07.12 manifestazione: dai un calcio simbolico alla vendetta Thu, 14 Jul 2016 08:26:34 +0200
2016-07-06 aerea di Miniara, Akkar: Incendiato campo profughi (1 nuova immagine) 2016-07-06 aerea di Miniara, Akkar: Incendiato campo profughi

2016-07-06 aerea di Miniara, Akkar: Incendiato campo profughi (1 nuova immagine)

Un altro episodio di violenza contro i siriani in Libano si e' verificato durante la notte tra il 5 e il 6 luglio nel campo vicino al Mafra Arzla, nell' aerea di Miniara, Akkar. Nel campo, abitato da una circa 60 persone, divise in 14 famiglie di etnia Nawari ed originarie della zona di Homs, ci si stava preparando a festeggiare la fine del Ramadan. Nella tarda serata c'erano già stati degli episodi di intimidazione ai danni di alcuni giovani del campo, per questioni riguardanti il pagamento di 3.000 dollari per l'affitto del terreno su cui sorgevano le tende. Tutt'ora, infatti, il governo libanese, non ha ancora ratificato la Convenzione di Ginevra del 1951 sui rifugiati; questo obbliga i siriani a risiedere illegalmente in Libano correndo costantemente il rischio di essere arrestati e rimpatriati. Per questo motivo non esistono campi ufficiali dell'UNHCR e i profughi sono costretti a pagare un affitto, spesso irregolare. Dopo le aggressioni fisiche ai ragazzi del campo, intorno all'una di notte, quattro libanesi armati sono entrati nell'area e con delle taniche di benzina hanno dato fuoco alle tende vicino all'ingresso in cui dormivano anche dei bambini, di cui un neonato. Quattro famiglie sono rimaste senza casa e tutte le rimanenti, il mattino seguente, sono fuggite per paura di altre vendette. Molte di queste famiglie hanno trovato rifugio nell'area di Bebnine e stanno ricevendo aiuti da alcune ONG per ricostruire le tende, dopo aver dormito all'addiaccio per tre notti. Secondo testimonianze, durante l'accaduto erano presenti alcuni abitanti della zona che sono rimasti a guardare mentre si consumava la violenza. Questo episodio è il culmine di una serie di atti intimidatori ai danni dei siriani i quali riferiscono che nella zona vivono molti simpatizzati del regime di Assad, che li vorrebbero vedere rimpatriati in Siria. Un giovane, visibilmente emozionato, ha raccontato ai volontari di Operazione Colomba che nonostante avesse vissuto a Damasco tre anni di guerra non aveva mai subito una violenza cosi' meschina. I minorenni siriani spesso vivono una doppia ingiustizia: quella della guerra e quella di vivere come rifugiato in Libano dove a volte, la sola vista dei militari, rievoca in loro episodi traumatici. La polizia libanese ha dichiarato che avrebbe aperto un'indagine sull'accaduto, ma a distanza di giorni non sono state ancora raccolte testimonianze tra le vittime. Come volontari di Operazione Colomba siamo preoccupati per le continue violenze che i rifugiati subiscono in questo Paese e che violano principi umani come il diritto alla vita e alla libertà.]]>
2016-07-06 aerea di Miniara, Akkar: Incendiato campo profughi Mon, 11 Jul 2016 17:56:37 +0200
2016-06-26 27 Assemblea e commemorazione (1 nuova immagine) 2016-06-26 27 Assemblea e commemorazione

2016-06-26 27 Assemblea e commemorazione (1 nuova immagine)

Anche quest'anno il 26 e 27 giugno si è svolta l'Assemblea Generale della Comunità di Pace. Al termine dell'assemblea padre Javier Giraldo, assieme a tutti i membri della CdP riuniti sotto la cupola del parco della memoria, ha voluto dare un ultimo saluto ai resti di dieci persone assassinate durante la guerra. Tra essi Anibal Jimenez, membro del consiglio interno della Comunità, educatore, artista e autore dell'inno della Comunità di Pace, assassinato nella sua casa nel 1999. Dieci piccole casse di legno, poste una fianco all'altra, sulle quali i membri della Comunità hanno posto una croce, un fiore e un lumino, a ricordare che ogni uomo ha una dignità e merita una degna sepoltura. ]]>
2016-06-26 27 Assemblea e commemorazione Wed, 06 Jul 2016 09:14:16 +0200
2016-06-16 18 La Union (2 nuove immagini) 2016-06-16 18 La Union

2016-06-16 18 La Union (2 nuove immagini)

A giugno i volontari di Operazione Colomba hanno accompagnato nella vereda de La Union, assieme ai membri della Comunità di Pace e padre Javier Giraldo, l'architetto Santiago Camargo (già autore del monumento della memoria a San Josecito) che ha tenuto un laboratorio di architettura bio-sostenibile. Obbiettivo: insegnare ai membri della CdP a costruire case in mattoni fatti di terra e cemento per il nuovo centro abitato de La Union.]]>
2016-06-16 18 La Union Wed, 06 Jul 2016 09:13:45 +0200
2016-06 Varie (3 nuove immagini) 2016-06 Varie

2016-06 Varie (3 nuove immagini)

E poi c'è la quotidianità...che come sempre scorre tra il lavoro nei campi, un arcobaleno che esce all'improvviso e i bambini che chiedono di vedere un cartone animato in casa di Operazione Colomba....]]>
2016-06 Varie Wed, 06 Jul 2016 09:13:07 +0200
2016-06-19 IDF, Border Police e DCO demoliscono due case (2 nuove immagini) 2016-06-19 IDF, Border Police e DCO demoliscono due case

2016-06-19 IDF, Border Police e DCO demoliscono due case (2 nuove immagini)

UPDATE: Nella mattina del 19 giugno, l' esercito israeliano, Border Police e DCO (Amministrazione civile israeliana) hanno demolito due case e una struttura per pecore nel villaggio palestinese di Wadi Jheish, vicino a Susya. Quattordici persone, tra cui bambini, sono ora senza casa. Operazione Colomba ha rilevato un alto livello di violenza utilizzata dalla Border Police nei confronti degli abitanti palestinesi.]]>
2016-06-19 IDF, Border Police e DCO demoliscono due case Tue, 21 Jun 2016 16:33:01 +0200
2016.06.18 Manifestazione in ricordo di Marje (3 nuove immagini) 2016.06.18 Manifestazione in ricordo di Marje

2016.06.18 Manifestazione in ricordo di Marje (3 nuove immagini)

Il 18 giugno Operazione Colomba ha voluto dedicare la consueta manifestazione mensile a Scutari alle vittime di vendetta e vendetta di sangue; in particolare, ha ricordato il quarto anniversario della morte di Marje e Kol Qukaj, uccisi il 14 giugno 2012, per i quali Operazione Colomba chiede con forza giustizia. Infatti, tuttora non sono stati identificati gli autori del duplice omicidio. Ai passanti è stato chiesto di lasciare un messaggio di pace e legarlo ai palloncini bianchi. Davanti alla nuova targa in memoria delle vittime di vendetta, i palloncini con una cinquantina di messaggi sono stati lasciati volare in segno di speranza. ]]>
2016.06.18 Manifestazione in ricordo di Marje Tue, 21 Jun 2016 09:51:00 +0200
2016-06-13 17 Formazione di Operazione Colomba per volontari di breve periodo (1 nuova immagine) 2016-06-13 17 Formazione di Operazione Colomba per volontari di breve periodo

2016-06-13 17 Formazione di Operazione Colomba per volontari di breve periodo (1 nuova immagine)

]]>
2016-06-13 17 Formazione di Operazione Colomba per volontari di breve periodo Fri, 17 Jun 2016 14:50:47 +0200
2016-06-15 L'esercito Israeliano ‪continua a condizionare la libertà di movimento palestinese (1 nuova immagine) 2016-06-15 L'esercito Israeliano ‪continua a condizionare la libertà di movimento palestinese

2016-06-15 L'esercito Israeliano ‪continua a condizionare la libertà di movimento palestinese (1 nuova immagine)

Nel pomeriggio del 15 di Giugno, intorno alle 14.15, l'esercito Israeliano ha nuovamente bloccato uno degli accessi principali alla città Palestinese di Yatta nonchè l'area adiacente alla strada, scavando e danneggiando i campi per impedire ai palestinesi di aggirare il blocco stradale. Dopo un paio d'ore, verso le 21.50 l'esercito israeliano si è ripresentato per aprire l'accesso alla strada principale. Oltre ai bulldozer israeliani, la presenza dell'esercito è un deterrente costante al diritto dei palestinesi di muoversi liberamente nell'area. Checkpoint temporanei e blocchi stradali sono un chiaro esempio. L'interferenza sistematica dell'esercito Israeliano sulla libertà di movimento palestinese è una chiara punizione collettiva messa in atto dal governo israeliano dopo l'attacco a Tel Aviv.]]>
2016-06-15 L'esercito Israeliano ‪continua a condizionare la libertà di movimento palestinese Fri, 17 Jun 2016 14:33:37 +0200