Luglio 2015

SITUAZIONE ATTUALE

31 luglio 2015. Questo mese si chiude con un evento tragico nella Cisgiordania occupata: Ali Saad Dawabsha, un piccolo palestinese di appena 18 mesi, muore bruciato vivo nell'incendio della propria casa provocato da coloni israeliani. Accade nel villaggio di Duma, vicino a Nablus. I genitori e il fratellino di 4 anni rimangono in gravi condizioni. L'accaduto è solo l'ultimo di una escalation di eventi che vede protagonisti i coloni israeliani, la violenza di cui son portatori e la piena impunità che viene loro garantita dal governo israeliano e dalle forze di occupazione: polizia ed esercito.

Leggi tutto...

Giugno 2015

SITUAZIONE ATTUALE

Un mese strano quello di Giugno, caratterizzato da sole, vento, tranquillità e silenzio. Ciò che si sente è il suono della vita quotidiana che si svolge serenamente, mentre ciò che si respira è aria di "Tatbiha" cioè di normalizzazione.
Sembra quasi che un cambiamento strategico sia in corso in quest'area, da parte dell'occupazione che in quest'ultimo periodo sembra aver indossato abiti e maschere adatti ad interpretare la parte del buon vicino di casa. La presenza fisica della forza occupante sul campo (soldati e coloni) è meno pressante ed evidente.

 

Leggi tutto...

Maggio 2015

SITUAZIONE ATTUALE

Come ogni maggio, dal 15 maggio 1948, arriva l'anniversario della Nakba e come ogni anno i palestinesi vivono sulla loro pelle, nella loro vita quotidiana, che la Nakba non è mai finita.
Quest'anno, nelle colline a Sud di Hebron, a risvegliare il ricordo e il fantasma delle evacuazioni e delle deportazioni ci ha pensato l'Alta Corte di Giustizia Israeliana che, attraverso la risoluzione emessa il 5 maggio, ha dato la concessione della distruzione dell'intero villaggio palestinese di Susiya e la conseguente espulsione dei suoi 340 abitanti.

Leggi tutto...

Aprile 2015

SITUAZIONE ATTUALE

E' difficile per noi volontari di Operazione Colomba, riuscire a dare una descrizione netta e precisa della cornice generale in cui si son svolti i fatti di Aprile.
Innanzitutto perché aprile in Israele è stato un mese di transizione in cui dopo le elezioni, le varie parti politiche uscite vincitrici, si sono confrontate e accordate per la formazione del nuovo governo Netanyahu.

Leggi tutto...

Marzo 2015

SITUAZIONE ATTUALE

Marzo è stato mese di elezioni in Israele: la maggioranza dei cittadini ha deciso di votare per il Likud, partito del primo ministro Nethanyahu. Si aspettavano con trepidazione questi risultati, e la notizia che, per la quarta volta consecutiva, si è scelto di votare colui che ha fatto della sicurezza il cuore della sua politica, ci ha lasciati con l'amaro in bocca.

Leggi tutto...